Progetto Ossigeno: pianteremo 6 milioni di alberi in 3 anni

Il progetto avrà inizio il 21 Novembre in occasione della festa dell'albero, più ossigeno meno CO2.1 min


La Regione Lazio ha annunciato il progetto Ossigeno. Una svolta  green per l'ambiente ed anche per la qualità dell'aria visto che si prevede di abbattere 240mila metri cubi di CO2.

Il progetto Ossigeno , che prevede la messa a dimora di 6 milioni di alberi, sarà articolato in tre fasi e coinvolgerà scuole, università pubbliche, comuni, ospedali, centri anziani. Oltre alle scuole, alle università ed ai Parchi Regionali, la Regione ha intenzione di coinvolgere anche i beni demaniali, l'ATER, le pertinenze di ASTRAL, IPAB, Associazioni di Protezione Civile,  ma anche i Comitati di Quartiere e le aziende agricole.

Saranno messi a disposizione 4 milioni di euro all'anno per la messa a dimora e le gestione dei nuovi alberi in un arco di tempo compreso tra il 2020 ed il 2022. 

Primo appuntamento la festa dell'Albero 2019

Il 21 novembre, la festa dell'albero 2019, darà inizio al progetto saranno piantati 30mila arbusti provenienti dal Vivaio del Parco Regionale dei Monti Aurunci. “Il progetto Ossigeno, è quanto di meglio si possa fare per aiutare l’aria, la salute, l’ambiente e le persone della nostra Regione – commenta Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio – ancor meglio perché arriva proprio in vista della festa dell’albero del prossimo 21 novembre”. 


Like it? Share with your friends!

67
190 shares, 67 points

What's Your Reaction?

hate hate
0
hate
confused confused
0
confused
fail fail
0
fail
fun fun
0
fun
geeky geeky
0
geeky
love love
0
love
lol lol
0
lol
omg omg
0
omg
win win
0
win

Comments

comments

Choose A Format
Image
Photo or GIF
Story
Formatted Text with Embeds and Visuals
List
The Classic Internet Listicles
Ranked List
Upvote or downvote to decide the best list item
Open List
Submit your own item and vote up for the best submission
Poll
Voting to make decisions or determine opinions
Video
Youtube, Vimeo or Vine Embeds
Countdown
The Classic Internet Countdowns