sections

Colonna di Marco Aurelio e Faustina

Colonna di Marco Aurelio e Faustina si pensa sia stata eretta da Commodo in memoria del padre e della madre intorno al 180 d.C. 1 min


Foto di: Jill Diane Ford

La Colonna di Marco Aurelio e Faustina, che sorge in Piazza Colonna a Roma, si pensa sia stata eretta da Commodo in memoria del padre e della madre intorno al 180 d.C.. La colonna si ispira alla più famosa Colonna del suo predecessore Traiano, che fu eretta, sempre a Roma, nel 113 d.C.. La colonna reca incise in altorilievo le rappresentazioni delle riuscite campagne militari dell'imperatore contro i Quadi attraverso il Danubio tra il 172 e il 175 d.C..

La colonna è attualmente alta 39 metri, ma altri 7 metri della struttura di base rimangono sottoterra, la parte più bassa non è mai stata scavata. In origine c'era anche una statua - molto probabilmente dell'imperatore - in cima alla colonna, che aumentava ulteriormente l'altezza complessiva della struttura. Ciò spiegherebbe la cifra di 51,95 metri (o 175 piedi romani) citata nei Cataloghi Regionali del IV secolo d.C. La colonna è cava e al suo interno è stata costruita una scala a chiocciola che un tempo dava accesso alla piattaforma panoramica superiore. Vi si accede attraverso un portone nella base sul lato di via del Corso, ma ora è chiuso al pubblico. 

La colonna dorica è più o meno diritta (solo 14 cm più larga alla base) ed è ricoperta da incisioni a rilievo in 21 spirali - ognuna di circa 130 cm di altezza - che raffigurano le campagne di Marco Aurelio nei territori a nord del Danubio, prima contro i Marcomanni (172-3 d.C.) e poi contro i Sarmati (174-5 d.C.). La stragrande maggioranza degli episodi sono quelli del campo di battaglia, ma ci sono alcune interessanti scene di sfondo come l'imperatore che si rivolge alle sue truppe e persino scorci delle imprese logistiche e ingegneristiche eseguite nella guerra romana, come una rappresentazione delle truppe che attraversano un ponte di barche. L'accento è posto sulle vedute frontali con prospettiva, ottenute semplicemente con figure più piccole in fila sopra il primo piano. Le figure non sono  del tutto proporzionate, con teste troppo grandi e corpi troppo corti o allungati, e con tratti del viso ridotti al minimo. 

La colonna fu restaurata da Papa Sisto V nel 1589 d.C., come testimoniano le iscrizioni su ogni lato della base. Il piedistallo è stato riformato per tener conto del cambiamento di livello del suolo e una statua in bronzo è stata anche rimessa in cima alla colonna, anche se, questa volta, una di San Paolo.  In origine, ad esempio, vi erano sculture che sporgevano dalla colonna circa a metà in quattro direzioni. Queste sculture raffigurano barbari conquistati che si arrendono a Marco Aurelio e tre Vittorie con ghirlande, ma sono state completamente rimosse dalla struttura e sopravvivono solo nei disegni del periodo rinascimentale. Queste alterazioni e altri interventi di riparazione delle aree danneggiate sono oggi chiaramente visibili perché sono state riempite di marmo grigio proconnesiano, in netto contrasto con l'originale marmo bianco pregiato di questo monumento.

CLICCA QUI E GUARDA TUTTO LE NOTIZIE SU MARCO AURELIO DI ROMA4U

Se vuoi goderti Roma visita le sue strade e i suoi monumenti e vivi ogni angolo di questi luoghi. Informazioni utili per visitare la città

COSE PRINCIPALI DA VEDERE A ROMA




Like it? Share with your friends!

43
261 shares, 43 points

What's Your Reaction?

hate hate
0
hate
confused confused
0
confused
fail fail
0
fail
fun fun
0
fun
geeky geeky
0
geeky
love love
0
love
lol lol
0
lol
omg omg
0
omg
win win
0
win

Comments

comments

Choose A Format
Image
Photo or GIF
Story
Formatted Text with Embeds and Visuals
List
The Classic Internet Listicles
Ranked List
Upvote or downvote to decide the best list item
Open List
Submit your own item and vote up for the best submission
Poll
Voting to make decisions or determine opinions
Video
Youtube, Vimeo or Vine Embeds
Countdown
The Classic Internet Countdowns